free responsive website templates

© Copyright 2019 Landlighting.eu - Tutti i diritti sono riservati

ARTgo

ARTgo, pensata come applicazione per iPhone e dispositivi Android, diventa l’espediente per promuovere un “Turismo 3.0”: un nuovo modo di vivere e visitare i luoghi d’arte italiani e non solo.

Grazie all’impiego della realtà aumentata,basata sul riconoscimento di marker, i  punti di interesse di parchi e beni culturali prendono vita in maniera inedita. I visitatori (grandi e piccoli) vengono introdotti a una ricerca alternativa del Patrimonio Culturale, viaggiando tra il mondo reale e il mondo virtuale. 

Così facendo si possono trovare luoghi inattesi e beni culturali unici in una veste completamente nuova. A seguito di analisi per incrementare il flusso turistico al Real Castello e al Parco di Racconigi (circa 130.000 visitatori l’anno) e vistele dinamiche del sito, si decise di potenziarel’indotto turistico sfruttando il Parco, caratterizzato da un sentiero, di circa 7 Km complessivi, suddiviso in un percorso più breve (invernale), 

dotato di impianto di illuminazione e filodiffusione, e un percorso estivo, comprendente anche quello invernale.

Elemento caratterizzante il Parco è la presenza delle cicogne: i grandi vasi che ornano
l’attico del Castello sono occupati da imponenti nidi di cicogne, inoltre Racconigi
vanta di essere la città italiana a più alta “densità di cicogne”, simbolo non solo di
buon auspicio, ma anche indicatore di una ottima qualità ambientale.
Quanto suddetto è stato l’input per determinare l’elemento rappresentativo del luogo: la
cicogna.
L’esplorazione del Parco incentiva il turista ad andare alla ricerca di particolarità
che raccontano la storia del luogo, a tal proposito si sono sviluppate per ogni punto di
interesse interattivo scene visibili tramite smartphone: mentre si visita il Parco, il
proprio smartphone vibra avvisando della presenza nelle vicinanze di cicogne
realizzate in realtà aumentata, visualizzandole sul display in sovraimpressione con
l’ausilio della fotocamera che riprende l’ambiente reale.
Le cicogne vengono rappresentate con lo stile pulito degli origami, esaltando la loro
forma esile e imponente. In questo modo si creano all’interno del Parco opere virtuali
di Land Art.
I “punti interattivi” utilizzano la tecnologia della realtà aumentata, in cui l’utente
ha la possibilità di fruire della dinamicità dei contenuti e potrà, in caso lo voglia,
immortalarsi in un’istantanea del sito con gli elementi animati. In prossimità
dei punti di interesse interattivi vengono installati delle sagome di cicogne origami o
pannelli grafici con funzione di marker: la fotocamera dello smartphone rileva la
sagoma/marker e permette di visualizzare in tempo reale le cicogne
origami in azione sul display.
L’utente, con l’ausilio di una mappa con sistema GPS, può sapere con esattezza la sua
posizione all’interno del Parco e individuare e raggiungere i punti di interesse
interattivi e informativi.
L’idea del progetto dell’app ARTgo, di rinnovare e trasmettere lo spirito di ricerca e
di informazione, scoprendo in maniera tutta nuova il patrimonio artistico,
architettonico, paesaggistico e culturale della nostra bella Italia, diventa il punto di
partenza per un nuovo progetto: il “Ponte fantasma” di Pollenzo (CN).